Italiano ON-Air

Ferragosto - Episodio 12 (finale di stagione)

July 27, 2022 Scuola Leonardo da Vinci Season 1 Episode 12
Italiano ON-Air
Ferragosto - Episodio 12 (finale di stagione)
Show Notes Transcript

È vero che gli italiano fanno le ferie sempre ad agosto? E da dove deriva la parola "Ferragosto"? Ascolta l'ultima puntata della prima stagione di "Italiano ON-Air" con Chiara e Raimondo.
Con questa puntata ti salutiamo e ti auguriamo buone vacanze! Ci risentiamo a settembre per la seconda stagione di "Italiano ON-Air", rimani sintonizzato!

Segui il nostro podcast sulla lingua italiana "Italiano ON-Air" su: https://podcast.scuolaleonardo.com
oppure sulle principali piattaforme di podcast:
Apple Podcasts | Spotify | Amazon Music | Google Podcast

Per informazioni sulla Scuola Leonardo da Vinci:  www.scuolaleonardo.com


Is it true that Italians always take their holidays in August? And where does the word "Ferragosto" come from? Listen to the latest episode of the 1st season of "Italiano ON-Air". Chiara and Raimondo will tell you about the Italian holidays.
The second season of "Italiano ON-Air" will start in September, stay tuned!

Follow our podcast  on the Italian language "Italiano ON-Air"  by Scuola Leonardo da Vinci: https://podcast.scuolaleonardo.com
or on the main podcast platforms:
Apple Podcasts | Spotify | Amazon Music | Google Podcast

More information on Scuola Leonardo da Vinci:   www.scuolaleonardo.com

Raimondo: 
Ciao! Benvenuti all’ultima puntata della prima stagione di “Italiano ON-AIR”. Io sono Raimondo

Chiara: 
E io sono Chiara, buongiorno! E per i nostri ascoltatori una buona notizia: non vi preoccupate, a settembre ci sarà una nuova stagione! Raimondo come stai? Mi sembri già pronto per le ferie!

Raimondo:
Sì, non vedo l’ora di riposarmi un po’!

Chiara: 
Quando vai in vacanza?

Raimondo:
Fra due settimane.

Chiara: 
In agosto? Con questo caldo e tutte spiagge super affolate?! Ma perché non ci sei andato prima?

Raimondo:
Boh, non so, forse per abitudine, anche perché agosto in Italia è il mese delle ferie. 

Chiara: 
Si, si, lo so.! Ho anche sentito che c’era questa tradizione già nel ventennio fascista quando il regime, intorno al 15 agosto, organizzava delle gite per i lavoratori. 

Raimondo:
Sai, in realtà l’origine di quest’abitudine viene dagli antichi romani. In quel periodo la maggior parte dei lavoratori si occupava dell’agricoltura, specialmente della coltivazione del grano, che veniva raccolto in luglio, e nel mese di agosto ci si riposava dalle fatiche. Nei primi 15 giorni di agosto c’era una serie di feste e di ringraziamenti agli dèi che ne favorivano la raccolta. Sostanzialmente faceva già parte del calendario romano.

Chiara: 
Interessante, ma quante cosa che sai Raimondo!. Per caso sai anche perché si chiama “Ferragosto”?

Raimondo:
Ebbene sì! Nell’anno 18 a. C. l’imperatore Augusto ha istituito le cosiddette “Feriae Augusti” - da lui deriva il nome Ferragosto. In quei giorni si facevano delle feste e si organizzavano delle corse di cavalli.

Chiara: 
Nasce anche il Palio di Siena?

Raimondo:
Sì, esatto!

Chiara: 
E perché il 15 agosto è un giorno così importante?

Raimondo:
Ad un certo punto la chiesa cattolica ha stabilito il 15 agosto come giorno unico perché voleva unire la festa laica con quella religiosa, l’assunzione di Maria. 

Chiara: 
Quindi è una vecchia tradizione. 

Raimondo:
Si, esatto.

Chiara:
Comunque agosto è davvero un buon periodo per andare in vacanza con tutta la famiglia: ci sono le vacanze scolastiche,i i bambini non devono andare a scuola, si incontrano i vecchi amici, fa caldo e generalmente il tempo è sempre bello

Raimondo:
Giusto, hai ragione ! 

Chiara: 
Ma tu, generalmente, che fai in vacanza? Vai per caso all’estero? 

Raimondo:
Normalmente resto in Italia e vado al mare per prendere il sole, e questo ne vale veramente la pena.

Chiara: 
Come quasi tutti gli italiani. Lo sai che la maggioranza rimane in Italia per andare al mare? 

Raimondo:
È indubbiamente la meta preferita.

Chiara:  
E quest’anno che fai? 

Raimondo:
Non sono ancora sicuro. Sto organizzando le mie vacanze ma non ho proprio idea ddi dove andare. Potresti suggerirmi le destinazioni più gettonate?

Chiara:
L'Italia è piena di località marittime. Quando ero piccola andavo con la mia famiglia nella Riviera romagnola e andavo matta per la piadina, la loro specialità. Poi più tardii miei hanno preferito la costa oreintale della Sicilia.

Raimondo:
Dove c’è il vulcano Etna.

Chiara: 
Esatto, il bello delle regioni italiane è che ognuna di loro offre qualcosa da visitare. Prendiamo ad esempio la Puglia, con i suoi trull,i o la Liguria con le montagne a picco sul mare. Entrambi luoghi di grande fascino.

Raimondo:
Potremmo dire la stessa cosa della costiera Amalfitana.

Chiara: 
E della Sardegna!

Raimondo:
Tu Chiara, hai già dei programmi per quest’estate? 

Chiara: 
No, ancora no, ma forse anch’io mi unirò alla maggioranza e mi riposerò sulla spiaggia.

Raimondo:
Chiara torniamo a noi e vediamo alcune parole che abbiamo utilizzato oggi. La prima espressione è “non vedo l’ora” che esprime il desiderio di fare qualcosa, esserne emozionati.

Chiara:
La seconda parola è “abitudine”. Avere un’abitudine significa ripetere un’azione più e più volte.

Raimondo:
 “Andare matto” è un’altra espressione che abbiamo usato. Significa amare qualcosa alla follia.

Chiara:
Infine abbiamo sentito l’aggettivo “gettonato” che nella lingua di oggi si riferisce alle monete o ai gettoni che si usavano nei telefoni pubblici e anche nei juke-box. Per esempio un cantante gettonato era ovviamente un cantante di grande successo. 

Raimondo:
Siamo arrivati alla fine del nostro episodio. Seguiteci su spotify, apple podcast e sul nostro sito podcast.scuolaleonardo.com dove potete trovare i testi con le trascrizioni delle puntate.

Chiara: 
Grazie a tutte e a tutti! E a presto e alla prossima stagione di “Italiano ON-Air”